SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Dopo la guerra

  • Uscita:
  • Durata: 100min.
  • Regia: Annarita Zambrano
  • Cast: Giuseppe Battiston, Charlotte Cétaire, Barbora Bobulova, Charlotte Cétaire, Jean-Marc Barr, Barbora Bobulova, Fabrizio Ferracane, Fabrizio Ferracane, Jean-Marc Barr, Elisabetta Piccolomini, Marilyne Canto, Elisabetta Piccolomini, Jean-Marc Barr, Marilyne Canto, Carolina Lanzoni
  • Prodotto nel: 2017 da TOM DERCOURT, STEPHANIE DOUET, MARIO MAZZAROTTO PER SENSITO FILMS, CINÉMA DE FACTO, MOVIMENTO FILM, IN COPRODUZIONE CON MOVIMENTO FILM
  • Distribuito da: I WONDER PICTURES (2018)

TRAMA

Bologna, 2002. La protesta contro la riforma del lavoro esplode nelle università. L'assassinio di un giusvalorista riapre vecchie ferite politiche tra Italia e Francia. Marco, ex-terrorista, condannato per omicidio e rifugiato in Francia da 20 anni grazie alla Dottrina Mitterand, che permetteva agli ex terroristi di trovare asilo oltre Alpe, è sospettato di essere il mandante dell'attentato. Quando il governo Italiano ne chiede l'estradizione, Marco decide di scappare con Viola, sua figlia adolescente. La sua vita precipita, portando nel baratro anche quella della sua famiglia italiana, che, da un giorno all'altro, si ritrova costretta a pagare per le sue colpe passate.

Dalla critica

  • Corriere della Sera

    (...) il film, che la regista ha scritto insieme a Delphine Agut, abbandona subito l'indagine poliziesca (non sapremo se Marco è coinvolto o no) per raccontare invece le ricadute che quelle scelte - la lotta armata, lo scontro con lo Stato e il rifiuto della sua giustizia - hanno su chi ne paga solo le colpe: la figlia che si vede strappata alla sua vita e alle sue amiche, la sorella (Barbora Bobulova) che vive a Bologna e ha un marito giudice (Fabrizio Ferracane), la vecchia madre (Elisabetta Piccolomini). 'Dopo la guerra' non propone soluzioni «politiche» al problema dei terroristi che non hanno rinnegato le loro idee (come vediamo fare da Marco durante una tesissima intervista con una giornalista durante la latitanza), piuttosto ne ribadisce l'ineluttabile tragicità, ricordando l'esistenza di una ferita che nessuno sembra capace di chiudere e che il film riapre nella sua dolorosa drammaticità.

  • Avvenire

    Costruito come un tragedia greca sulla colpa che si trasmette dai genitori ai figli, da un paese all'altro, il film della Zambrano riflette su un tema ancora assai spinoso per l'Italia, mai veramente metabolizzato, analizzato e superato.

  • Il Fatto Quotidiano

    Un film a sfondo politico ma profondamente ancorato all'umano che interroga la coscienza individuale e collettiva dentro a un 'post' carico di colpe, rimossi, ferite aperte e domande sospese. Ed è proprio sulle domande che Zambrano costruisce la propria narrazione, nutrita di ricordi infantili (...) e di tanto studio, fra incontri e documentazione. (...) Il film, sostanzialmente, lavora sulla trasmissione del carico della colpa, privata e pubblica, d'impianto classico ma sempre attuale.

VEDI TUTTE LE RECENSIONI

In programmazione in questi cinema

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Un'avventura

  • Uscita:
  • Regia: Marco Danieli
  • Cast: Michele Riondino, Laura Chiatti, Valeria Bilello,...

Sulle note delle intramontabili canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, Matteo e Francesca scoprono l'amore, si...

Scheda e recensioni

La vita in un attimo

  • Uscita:
  • Regia: Dan Fogelman
  • Cast: Oscar Isaac, Olivia Wilde, Mandy Patinkin, Olivia...

La travolgente storia d'amore di Will e Abby. Man mano che la storia si dipana, il destino li legherà a Dylan, una...

Scheda e recensioni

La Paranza dei Bambini

  • Uscita:
  • Regia: Claudio Giovannesi
  • Cast: Francesco Di Napoli, Ciro Vecchione, Pasquale...

Napoli 2018. Sei quindicenni - Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O'Russ, Briatò - vogliono fare soldi, comprare...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...